APRISOGNI (Treviso) PDF Stampa E-mail
aprisogniL'Aprisogni nasce a Treviso nel 1992 come laboratorio artistico per la progettazione e la costruzione di burattini, marionette, pupazzi, baracche ed "ambientazioni" per il Teatro di Figura. I fondatori e le mani operanti sono Cristina Cason e Paolo Saldari; provengono entrambi dall'artigianato artistico e dall'insegnamento sperimentale e di ricerca. Cristina insegna arte del tessuto, ma coltiva parallelamente una formazione in tecniche corporee e la passione per lo scrivere; Paolo è diplomato in scultura del legno con una curiosità particolare per i bei giocattoli, i rompicapo e... la storia di Pinocchio. Amano le vecchie case, i luoghi silenziosi, le sorprese. Ma la bottega parla. Ben presto gli oggetti creati chiedono con insistenza di vivere e raccontare. Come dire di no? L'incontro con i burattini è stato fatale: tutti e due cambiano vita e mestiere per dedicarsi ad essi a tempo pieno.

Mettono in scena spettacoli e li portano in giro per l’Italia, in innumerevoli festival e rassegne, ottenendo significativi riconoscimenti e premi, soprattutto con Cappuccetto Rosso, che presentano alla Rassegna Invernale di Burattinarte.

Cappuccetto Rosso
Atto unico con narratore e burattini, liberamente tratto dalla fiaba classica raccolta dai fratelli Grimm. E chi non la conosce? E' la mamma di tutte le fiabe!
Proprio perchè tutti la sanno, Cristina Cason e Paolo Saldari si sono presi delle licenze...A partire dall'oleografia ottocentesca, percorrendo i sentieri del bosco con il sorriso all'angolo della bocca, potremo arrivare a solidarizzare con il lupo...Attraverso una divertita, acidula reinterpretazione, il gioco a "triangolo" fra la narratrice, il pubblico ed i burattini in baracca fa nascere la magia sottile che può trasformare un testo letto nella "propria storia", godibile e divertente per bambini dai tre ai cent’anni!