“Hansel e Gretel nel bosco di città” L’Aprisogni

domenica 13 Marzo, 16:30
Corneliano d'Alba - Cinema Vekkio - c.so Riddone 3

L’Aprisogni nasce a Treviso nel 1992 come laboratorio artistico per la progettazione e la costruzione di burattini, marionette, pupazzi, baracche ed “ambientazioni” per il Teatro di Figura. I fondatori e le mani operanti sono Cristina Cason e Paolo Saldari; provengono entrambi dall’artigianato artistico e dall’insegnamento sperimentale e di ricerca. Cristina insegna arte del tessuto, ma coltiva parallelamente una formazione in tecniche corporee e la passione per lo scrivere; Paolo è diplomato in scultura del legno con una curiosità particolare per i bei giocattoli, i rompicapo e… la storia di Pinocchio. Amano le vecchie case, i luoghi silenziosi, le sorprese. Ma la bottega parla. Ben presto gli oggetti creati chiedono con insistenza di vivere e raccontare. Come dire di no? L’incontro con i burattini è stato fatale: tutti e due cambiano vita e mestiere per dedicarsi ad essi a tempo pieno.

LA STORIA:
C’era una volta… anzi, stavolta, si dirà, una mamma, non molto tempo fa.
E il papà? No, il papà no.
In questa fiaba non si vede.
Vive da un’altra parte.
Al giorno d’oggi, succede…
E dunque questa mamma ha due figli: Hansel e Gretel, gemelli.
Abbastanza bravi e abbastanza belli.
E un lavoro senza orari, e pure con gli straordinari, e un cellulare che squilla, e un capufficio che strilla.
E poi la casa da sistemare, le spese da fare, le bollette da pagare, l’auto da riparare, la lavatrice da cambiare…
Avrete capito, insomma, che non ha un attimo di quiete, questa povera donna!
E così succede che lei, di frequente, dimentichi in giro i figli, fatalmente: a letto sotto le lenzuola, nel cortile della scuola, dietro il banco in libreria, sotto il ponteggio in carrozzeria, nel parcheggio del supermercato dopo avere il conto pagato.
I due bambini, ormai organizzati, usando il GPS son sempre rientrati.
Ma un giorno Hansel, giocando col telefonino, lo scarica del tutto, mannaggia, quel furbino!
Camminano, camminano, camminano insieme i due fratelli, e ormai fa buio e non si vedono cartelli.
Soltanto un grande bosco di città e un luogo sconosciuto, e in fondo in fondo in fondo un lumicin sperduto…

 Prenotazioni

É vivamente consigliata la prenotazione entro le h.12.00 del giorno dello spettacolo.

per accedere agli spettacoli è necessario indossare la mascherina FFP2 e presentare il Green Pass rafforzato per le persone maggiori di 12 anni

Menu