TEATRO GLUG (Arezzo)

teatro-glugTEATRO GLUG (Arezzo) 

Teatro Glug  si  é  formato nel 1985 dall’incontro di  Enzo Cozzolino e Birgit Hermeling. Enzo Cozzolino inizia la sua attività artistica come musicista, viaggiando e soggiornando negli Stati Uniti e in America latina. Birgit Hermeling ha frequentato l’Istituto d’Arte di Münster (Germania)  studiando scenografia, costume e animazione. I due si addentrano nel mondo del Teatro dei Burattini affascinati dall´incontro con quei grandi maestri burattinai che furono Walter Büttner e Otello Sarzi. Proseguono la loro ricerca specializzandosi nel settore del Teatro per Ragazzi, con spettacoli ed attività rivolte a tutte le fasce d’età, dai bambini di tre anni fino agli adolescenti e ai giovani. Le produzioni teatrali della compagnia sono caratterizzate da un linguaggio originale e moderno utilizzando tecniche miste, da quelle tradizionali del Teatro di Figura fino al teatro d’attore e di narrazione. Alla fine degli anni partono per un viaggio che li porta nelle lontane isole di Samoa, Fiji e Tonga dove utilizzano il teatro di figura come mezzo di comunicazione e coinvolgimento per approfondire la conoscenza delle tradizioni e dei costumi del popolo delle isole.  Nel 2003 Birgit Hermeling si ritira dalle scene per intrapendere a tempo pieno la sua grande passione, la pittura. Enzo Cozzolino continua così come burattinaio solista.Teatro Glug ha partecipato ai più importanti Festival, Rassegne e iniziative culturali in tutta Italia e all’estero e ha prodotto una decina di spettacoli diversi.Particolare attenzione viene data alla selezione delle musiche, alla progettazione delle scenografie ed alla recita del testo che è sempre dal vivo.  

L’INCANTESIMO DEGLI GNOMI    
Sab. 5 giugno – ore 17,30ALBA – parco Sobrino 

Burattini  a guanto

In questa fiaba di rievocazione medievale, fantasiosa e suggestiva – ispirata dal vasto repertorio delle leggende Dolomitiche – una grande baracca e grandi scenografie mobili evocano e suggeriscono situazioni e momenti di particolare suggestione per l’immaginario del bambino. La storia ha tutti gli ingredienti di una fiaba tradizionale (re, principesse e gnomi)  e tutti i suggerimenti teatrali per uno spettacolo appassionante e coinvolgente che offre ai piccoli spettatori la possibilità di esplorare il mondo dell’immaginario e suggerisce scelte e situazioni drammaturgiche a loro gradite, una storia in cui il gioco del teatro si rivela completamente fino all’immancabile lieto fine. 

LA GRANDE SFIDA TRA IL RICCIO E LA LEPRE 

Dom. 6 giugno – ore 21,30
MAGLIANO ALFIERI – piazza del Municipio 

Burattini in baracca e animazione a vista 

Qui si narra la tipica storia di una coppia di opposti, come accade in molti racconti popolari: il più debole vince contro il più forte, perché è più furbo. In un  teatro dal vivo che aiuta gli spettatori a seguire e riconoscere le linee di narrazione della storia – condito da humour e musica dal vivo – un attore-narratore e la sua fisarmonica ci raccontano la storia di una lepre che sfidò un riccio in una corsa lunga fino al capanno del bosco, mettendo in gioco il suo onore e le sue medaglie. Se è vero che la lepre ha le gambe agili, il riccio ha la mente veloce e soprattutto una grande famiglia … insieme escogitano un trucco tanto semplice quanto sicuro per capovolgere le sorti della sfida. Premio 2007 Per la ricerca e l’innovazione alla Rassegna Ai Bravi Burattinai d’Italia di Silvano d’Orba. Regia di Matthias Träger e musiche di Peter Malmsjo.