Teatro Apokellen (Cile)

apokellenSergio Barrios, fondatore del Teatro di marionette Apokellen, nasce in Cile nel 1971. Cittadino del mondo, viaggiatore per vocazione, da sette anni lavora come autodidatta con il teatro di figura. Passato per differenti tecniche, dal guignol al pulcinella, dal marote alla pantomima, scopre infine la sua vera passione per le marionette a filo. Nel 2002 partecipa al festival di teatro La Florida es teatro a Santiago, Cile. Nel 2003/2004 segue con profitto la scuola di pantomima Omnibus, a Montreal, Quebec, Canada. Nello stesso periodo e sempre a Montreal, rappresenta spettacoli in centri culturali e festival di teatro di strada. Nel 2005 partecipa alla Convencion de Circo iberoamericana donde el unico animal es el hombre a Bogotà, Colombia. Dal 2004 al 2006 attraversa tutta l’ America latina in un viaggio autogestito dal Cile al Messico, promuovendo il teatro di figura in ogni Paese. Durante il viaggio sono stati realizzati spettacoli e corsi in diversi spazi (bar, caffè, ristoranti, centri cultuali, scuole, teatri, festival) e per tipi di pubblico diversi.

Nel 2006 si esibisce con il suo spettacolo in Guatemala, ad aprile presso il Parco di divertimento di Xetulul e a giugno per la Aleanza Francesa de Quetzaltenango.

La vida dipende da un filo

Una storia senza dialoghi che racconta la visione del mondo di Sergio Barrios, le sue riflessioni sugli esseri umani, sulla comunicazione e sull’assenza di comunicazione. Sette personaggi cercano la propria ragione d’essere, senza incontrare risposta.
Uno spettacolo poetico, dolce e commovente e allo stesso tempo divertente ed ironico che si sviluppa in una scenografia fabbricata con tele, valigie ed oggetti che ricreano l’ illusione di un’ambientazione urbana.
L’intero spettacolo, a partire dalle marionette e tutte la scenografia è completamente realizzato a mano con materiale di riciclaggio.
Nella versione teatro di strada, pur rimanendo identiche sia le marionette utilizzate che la struttura scenica, si realizzano performance a ripetizione di circa 10 minuti ciascuna. In questo caso lo spettacolo è strutturato di più sull’interazione diretta con il pubblico.