GIORGIO GABRIELLI (Mantova)

Dice Giorgio Gabrielli del suo Spettacolo e Granconcerto per marionetta e pianoforte:
– La particolarità dello spettacolo sta nelle facoltà della marionetta, che, scolpita nel legno e vestita da gran sera, si muove grazie ad un complicato meccanismo – anch’esso fatto di legno – con tasti, fili e bilancieri e al diretto collegamento con i piedi dell’animatore.
Questa tecnica, da me ideata e sperimentata, da’ alla marionetta infinite possibilità di movimento corporeo e la capacità di assumere le più impensate espressioni del viso, in quanto anche occhi, sopracciglia e bocca si muovono a comando.
gabrielliGrazie a queste caratteristiche la marionetta, oltre che a cantare e suonare, ha la possibilità di interagire con il pubblico, camminando in mezzo alle persone, dando la mano, ballando, giocando e persino sedendosi in braccio ai più coraggiosi; tutto questo rende lo spettacolo unico e molto raffinato-.